Capellini o l'allocchetto



Gusto (22 Feb 2006)


Divertente, ieri ho scritto menu e oggi scrivo gusto.
Niente a che fare con vivande e cibi. Il menu è semplicemente un indice e gusto si riferisce al senso del bello che ha a che fare con gli occhi, anziché col palato. Ma a anche a che fare molto con lo spirito.
Il gusto è sicuramente qualce cosa di indefinibile e, comunque, molto soggettivo. È legato all'epoca, alla moda. Gusti che andavano bene o erano graditi nel 1920, gusti liberty, sono oggi guardati con sufficienza.
Restano però in ogni scelta delle basi di ordine, pulizia, organizzazione, restano delle regole.
Sul web tutto questo viene cancellato. Persone che non hanno nessuna idea di cosa sia ordine o organizzazione o, come lo definisco io, gusto, preparano pagine assolutamente illeggibili e gradatamente il gusto generale decade e peggiora di giorno in giorno.
Bello era quando chi sapeva faceva e veniva guardato con ammirazione e veniva imitato!