Capellini o l'allocchetto



Il grafico (12 Aug 2005)


Bel mestiere quello del grafico: fantasia, inventiva, creatività.
Brutto mestiere, quello del grafico oggi: tutti sono diventati grafici, tutti sannno fare il grafico e la concorrenza è così assolutamente incontrastabile.
Ma cosa dovrebbe fare il grafico?
Secondo me dovrebbe avere uno spiccato senso dell'estetica per guidare e formare il gusto della gente comune.
Un lavoro come quello dell'architetto, del pittore o dell'artista che prepara il terreno per il gusto del domani.
In pratica, dal momento che tutti fanno il grafico, o si piccano di sapere come si fa, il gusto si adegua o meglio si livella verso il basso.
Le vecchie "botteghe" dove si faceva scuola e si imparava dal maestro sono ormai solo un ricordo.
Oggi è sufficiente un breve corso di qualche mese, un anno al più, per sapere tutto di una professione o di un'arte.
Si proprio un'arte, perché i mestieri, anche quelli che sembrano i più umili e semplici, richiedono di imparare proprio "l'arte del mestiere".